Assicurazione sanitaria per i viaggi: quando conviene

Assicurazione sanitaria per i viaggi: quando conviene

Alla domanda quando conviene stipulare un'assicurazione sanitaria per i viaggi bisognerebbe rispondere sempre, o per lo meno quando ci si reca nei paesi in cui non vige alcuna convenzione con l'Italia per fruire dell'assistenza sanitaria gratuita e diretta: in pratica tutti i paesi extra-UE ad esclusione di Svizzera, Norvegia, Islanda e Liechtenstein, che pur non facendo parte dell'Unione Europea hanno comunque sottoscritto l'accordo.

Infatti, nella malaugurata ipotesi di dover ricorrere alle cure mediche in quei paesi (come USA, Canada, Giappone, ecc.) che non prevedono un'apposita convenzione bilaterale con l'Italia, si rischia di pagare spese altissime anche per infortuni tutto sommato banali. Per questo, prima di affrontare viaggi extra-UE, è fondamentale dotarsi di un'assicurazione sanitaria con un adeguato massimale, che possa coprire non soltanto le spese per cure mediche e terapie effettuate presso strutture ospedaliere e cliniche locali, ma anche l’eventuale trasferimento aereo o, nei casi più gravi, il rimpatrio del malato.

Attenzione: la Farnesina consiglia di stipulare polizze assicurative sanitarie individuali anche a coloro che fanno parte di viaggi turistici organizzati, qualora si accorgano, dopo aver letto attentamente le caratteristiche della polizza compresa nei pacchetti viaggio, di non godere delle necessarie garanzie.

Per quanto riguarda invece la scelta tra assicurazione viaggi annuale o singola, dipende ovviamente dal numero di viaggi che si prevede di compiere durante l'anno: se ce ne sono in programma ben più di uno, conviene senz'altro la copertura annuale. Allo stesso modo, se si viaggia sempre con la famiglia (o con lo stesso gruppo di amici), è preferibile optare per le polizze di gruppo, che sono più vantaggiose.

Ricordiamo infine che una polizza sanitaria viaggi davvero valida è quella che anticipa le spese mediche e non si limita soltanto a rimborsarle (chissà dopo quanto). È inoltre importantissimo che l'assicurazione preveda un servizio di assistenza telefonica 24/7 che consenta un contatto veloce e immediato anche con fusi orari diversi.