Assicurazione RC auto: definiti i criteri per gli sconti obbligatori

Assicurazione RC auto: definiti i criteri per gli sconti obbligatori

L'Ivass ha dato seguito a quanto previsto dal Ddl Concorrenza dello scorso luglio, definendo i criteri per gli sconti obbligatori dell'assicurazione RC auto che partiranno ufficialmente il 10 luglio 2018, novanta giorni dopo la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale del Regolamento n. 37 del 27/3/18 recante i criteri e le modalità per la determinazione da parte delle imprese assicurative degli sconti obbligatori nell'ambito dell'assicurazione della responsabilità civile derivante dalla circolazione dei veicoli a motore.

I criteri taglia polizze adottati dall'Ivass sono essenzialmente due: uno di tipo tecnologico, che prevede soprattutto l'installazione sul veicolo di dispositivi elettronici, e l'altro basato di più sul curriculum da guidatore dell'assicurato.

Per quanto riguarda il primo, si avrà diritto a ottenere uno sconto obbligatorio sulla polizza RC auto se, su proposta della compagnia di assicurazione, l'automobilista darà il suo consenso all'ispezione preventiva del veicolo (a carico della compagnia), all'installazione di meccanismi elettronici che ne registrino l’attività (per esempio la scatola nera o black box), oppure all'installazione di un dispositivo come l'alcolock che impedisca l'avvio del motore in caso di tasso alcolemico del conducente superiore ai limiti imposti dalla legge. Per avere lo sconto sarà sufficiente dare l'ok ad almeno una delle tre condizioni appena descritte.

Il secondo criterio, che l'Ivass definisce aggiuntivo, è invece riservato ai cosiddetti automobilisti virtuosi, ovvero quei guidatori che nell'ultimo quadriennio non hanno provocato sinistri con responsabilità esclusiva o principale o paritaria. Ciò però da solo non basta, perché in aggiunta bisognerà installare la scatola nera (o dispositivo simile) e risiedere in una delle province italiane a maggiore tasso di sinistrosità, quelle col premio RC auto più alto.

L'Ivass ha individuato tali province in Bari, Barletta-Andria-Trani, Benevento, Bologna, Brindisi, Caserta, Catania, Catanzaro, Crotone, Firenze, Foggia, Genova, La Spezia, Latina, Livorno, Lucca, Massa-Carrara, Messina, Napoli, Palermo, Pisa, Pistoia, Prato, Reggio Calabria, Rimini, Roma, Salerno, Taranto e Vibo Valentia.

L'introduzione degli sconti obbligatori mira a livellare il più possibile le tariffe RC auto su tutto il territorio nazionale, riducendo al minimo le attuali differenze (in qualche caso enormi), ma prima di gridare al miracolo sarà meglio verificarne l'effettiva portata.