Assicurazione mutuo in caso di perdita di lavoro e licenziamento: cos'è e cosa copre

Assicurazione mutuo in caso di perdita di lavoro e licenziamento: cos'è e cosa copre

Quando si sottoscrive un finanziamento a lungo termine per l’acquisto o la ristrutturazione di una casa, è possibile proteggersi contro il rischio di cessazione dell’attività lavorativa, grazie alla polizza mutuo in caso di perdita del lavoro e licenziamento. Questa copertura assicurativa facoltativa permette di tutelare il proprio investimento immobiliare, poiché in mancanza di una fonte di reddito la compagnia assicurativa provvede al pagamento delle rate del mutuo.

Cos’è la polizza mutuo in caso di perdita del lavoro e licenziamento

L’assicurazione sul mutuo in caso di perdita del lavoro e di licenziamento è una polizza assicurativa a tutela del finanziamento, che protegge l’assicurato contro il rischio di licenziamento e la perdita della sua fonte di reddito. Si tratta di una copertura aggiuntiva rispetto a quella obbligatoria richiesta dalle banche, la polizza furto e incendio sull’immobile necessaria quando si accende un mutuo ipotecario. Questa polizza è sempre più richiesta da qui acquista un immobile tramite mutuo bancario, poiché permette di proteggere sia il proprio investimento immobiliare che i propri cari, tutelando la propria famiglia in caso di perdita del lavoro o licenziamento. Il premio assicurativo può essere versato in un’unica soluzione, oppure è possibile richiederne la rateizzazione mensile, trimestrale o semestrale, in base alle proprie necessità e alle condizioni contrattuali offerta dalla compagnia assicurativa.

Questa polizza, conosciuta anche come assicurazione di rischio d’impiego, nell’eventualità della perdita del lavoro provvede al pagamento delle rate del mutuo per il periodo previsto dal contratto assicurativo, in parte oppure integralmente.

Solitamente tale pagamento è garantito per una durata variabile da 6 a 12 mesi, tempo necessario per trovare un altro impiego e tornare ad essere in grado di pagare le rate del mutuo. Per sottoscrivere l’assicurazione mutuo in caso di perdita del lavoro e licenziamento bisogna avere un contratto di lavoro a tempo indeterminato. Il costo di questa polizza varia in base alla franchigia, ai massimali, alla durata del rimborso, alla percentuale di indennizzo concessa rispetto all’importo della rata e al valore commerciale dell’immobile. In caso di estinzione anticipata del mutuo la compagnia assicurativa restituisce il premio assicurativo residuo, tramite bonifico bancario direttamente sul conto corrente dell’intestatario della polizza.

Cosa copre l’assicurazione mutuo in caso di perdita del lavoro e licenziamento

La polizza sul mutuo in caso di perdita del lavoro e licenziamento offre una serie di coperture assicurative, tra cui il rimborso parziale o integrale delle rate del mutuo fino a un massimo di 12 mesi, erogato in caso di:

  • perdita dell’impiego
  • licenziamento
  • diminuzione del reddito da lavoro

Per richiedere questa polizza bisogna avere un’età compresa tra i 18 e i 65 anni, con un’età massima al termine della copertura assicurativa di 75 anni. Inoltre è necessario avere un contratto di lavoro a tempo indeterminato, con almeno 12 mesi di anzianità di servizio e godere di buona salute. Tuttavia l’assicurazione mutuo in caso di perdita del lavoro e licenziamento prevede anche una serie di esclusioni e di limitazioni. Ad esempio la copertura assicurativa non copre in caso di licenziamento per giusta causa, per giustificato motivo soggettivo, per i licenziamenti disciplinari, per le risoluzioni consensuali del rapporto di lavoro, oppure per disoccupazione dovuta a pensionamento o prepensionamento. Inoltre non è possibile godere delle coperture assicurative per i licenziamenti volontari, oppure in seguito alla segnalazione di irregolarità nelle richieste legate alla disoccupazione. L’assicurazione sul mutuo in caso di perdita del lavoro e licenziamento può essere richiesta anche per i mutui cointestati, assicurando fino a un massimo di due persone titolari del finanziamento ipotecario. Per i rimborsi del premio assicurativo ogni persona assicurata ha diritto al pagamento della quota spettante per intero.