Codice assicurazioni private

Il codice delle assicurazioni private è la raccolta di tutte le leggi che fanno riferimento al settore assicurativo, proprio per questo trova applicazione in molteplici casi.

Tutti abbiamo avuto a che fare almeno una volta nella vita con una compagnia di assicurazione e non sempre però sono chiare le norme che si applicano al settore. Il codice mira a raccogliere tutte le norme in modo che sia sempre possibile ritrovare in modo semplice la disciplina da applicare. Il testo del codice delle assicurazioni private è contenuto nel decreto legislativo 209 del 2005 anche se nel tempo è stato sottoposto a modifiche tra cui alcune anche di rilevante importanza. Ad esempio nel 2006 è stata introdotta l'importante novità dell'indennizzo diretto in caso di sinistro in cui trova applicazione la RCA. Lo stesso consente di velocizzare i tempi necessari per ottenere il risarcimento. Il codice delle assicurazioni si compone di 19 libri, di questi ognuno tratta un sotto-argomento. Il primo libro ovviamente contiene le disposizioni generali applicabili a tutte le tipologie di contratto di assicurazione, quindi anche quelle volontarie. Dei 19 libri una parte contengono norme che riguardano le imprese, cioè i requisiti che devono avere le società che operano nel settore, le norme e i requisiti per l'accesso alla professione di intermediario, norme relative al bilancio e agli aspetti contabili dell'impresa di assicurazione.

Le norme relative all'assicurazione obbligatoria per la responsabilità civile per i danni arrecati a terzi dalla circolazione dei veicoli a motore e natanti, sono contenute nel decimo libro. Seguono le norme che hanno l'obiettivo di tutelare il consumatore. Molto importanti sono anche le norme che stabiliscono come debba essere calcolato l'indennizzo. Il codice delle assicurazioni private comprende anche le disposizioni relative alla vigilanza sulle imprese di assicurazione e sugli intermediari. Segno che l'obiettivo del codice è disciplinare l'attività di intermediazione in modo che non vi sia il rischio di insolvenza o poca trasparenza nei confronti degli assicuratori. Proprio per questo è previsto un libro interamente dedicato alle sanzioni a cui sono sottoposte le compagnie nel caso di comportamento in violazione delle norme del codice.