Abitazione saltuaria

L'abitazione saltuaria è un immobile di proprietà presso cui non si ha residenza e che non viene abitato in maniera costante, coerente e continuativa. L'esempio che meglio identifica questa formula abitativa è quello della casa di vacanze, nella quale si trascorrono settimane o mesi l'anno in modo continuato ma senza essere residenti nel Comune di ubicazione e senza viverci per tutto l'anno. Anche la casa saltuaria è sottoposta all'obbligo assicurativo, sia per questioni legali sia per ragioni di sicurezza e tranquillità del proprietario stesso. A maggior ragione, le case che non vengono controllate e tenute sott'occhio per molti mesi l'anno, è bene che siano protette e tutelate da una polizza specifica, che possa rimborsare in caso di danni alle mura o al contenuto dell'abitazione stessa.

L'assicurazione per la casa saltuaria si comporta più o meno come quella che si stipula sull'immobile di prima titolarità. Tutte le compagnie assicurative offrono un pacchetto specifico per questa esigenza, da personalizzare con più o meno opzioni in base alle soggettive necessità. L'assicurazione di base per la casa saltuaria prevede, generalmente la copertura per: danni, distruzione, ingenti danneggiamenti causati da situazioni o terzi; eventuali assicurazioni sul mutuo, se presente.

Come la maggior parte dei prodotti assicurativi dedicati alle case, le opzioni aggiuntive sono tante, interessanti e da valutare. Ad esempio: assicurazione sul contenuto della casa, se si lasciano incustoditi per mesi beni preziosi, mobili di pregio, gioielli, elettrodomestici di ultima generazione, tappeti costosi; assicurazione sulle catastrofi naturali, molto consigliate per case ubicate in zona a rischio sismico o nelle vicinanze di mari, fiumi; assicurazione sul furto, che va di pari passo con quella sul contenuto; assicurazione contro atti vandalici.

Ogni compagnia ha proposte diverse, nonostante le linee guida siano più o meno queste. Essere in regola con l'assicurazione della casa saltuaria è obbligatorio esattamente come succede per l'abitazione residenziale. Qualsiasi danno l'immobile produca, ad esempio con la caduta di intonaco, di tegole, di oggetti posizionati sul balcone è a totale carico civile e penale del proprietario. Importante, quindi, controllare che nella polizza sia coperta anche questa eventualità.